il “PERICOLO” delle Rendite Passive


Quando si tratta l’argomento “rendite passive” bisogna prestare molta attenzione a ciò che si dice, perchè il solo nominare queste parole provocherà una scissione tra i lettori che decideranno sin da subito da quale parte schierarsi.

Quelli che ci credono o quelli che non ci credono?

Per quanto mi riguarda non è una questione di credere o non credere ma una questione di dimostrare. Ed io ho visto con i miei occhi persone che sono state in grado di ottenere queste rendite passive dimostrando la veridicità di questa “leggenda”.

Quello che se secondo me non viene però quasi mai sottolineato, è il pericolo che si cela dietro alle rendite passive.

Si crede infatti che generare entrate automatiche significhi raggiungere un livello di benessere tale da non dover più fare nulla per mantenere la macchina stampa soldi.

Beh questo è sbagliato nel modo più assoluto.

Io stesso nel mio piccolo ho potuto constatare questo fatto, e cioè che le entrate passive hanno sempre bisogno di essere alimentate, in poche parole serve sempre qualcuno che metta la legna nel fuoco per far si che questo fuoco continui a bruciare.

Ho dei micro business con delle micro entrate che hanno subito un declino quando io mi sono fermato, ed è vero che dipende molto dalla tipologia del business ma è anche vero che le rendite passive necessitano comunque di “manutenzione”.

Il credere che non sia così è molto pericoloso, perchè la dipendenza da “ozio” si farà sentire e riportare su il business non sarà affatto facile. Anche il credere che sia facile è molto dannoso, soprattutto per chi ha iniziato da poco e pensava di cavarsela con molto meno sforzo. Beh in questo caso le difficoltà non tarderanno ad arrivare ed il pensiero che le rendite passive siano facili da ottenere porterà dietro di se la consapevolezza contraria.

Le Rendite Passive sono Pericolose… tuttavia esistono e ci sono dei business in grado di leveraggiare molto sul tempo e sul denaro.

👉 ACCEDI AL PROGETTO RAM PER APPROFONDIRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *