3 Falsi MITI sulle Rendite Automatiche

Molti sono in cerca delle famigerate rendite automatiche ma pochi hanno capito relmente di che si tratta.

Quando si parla di rendite automatiche, si pensa solitamente a soldi facili e veloci che entrano sul conto in maniera costante, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno… senza che si debba fare alcunchè per gestire e mantenere questo flusso di cassa in entrata.

Nulla di più sbagliato.

Ecco alcuni dei falsi miti che circondano tutt’oggi questo scottante e controverso argomento.

1° MITO: rendite automatiche facili

Le rendite automatiche non nascono per caso, c’è un lavoro dietro che nemmeno ti puoi immaginare.

C’è da zappare la terra, sudare sotto il sole e tornare a casa con la schiena a pezzi. Ok magari non è proprio così tragica ma è proprio preparandoti al peggio che ti sarò di aiuto. Un contadino non raccoglie i frutti dal suo orto perchè ha fatto il bravo durante l’anno. Un contadino raccoglie i frutti dal suo orto perchè si è fatto il culo durante l’anno!

I frutti sono le rendite che la pianta produce per conto del contadino, ma il contadino ha curato la pianta affinche fosse in grado di produrre i frutti per lui.

Dietro questa metafora è espresso il concetto di rendite automatiche.

2° MITO: rendite automatiche veloci

Stiamo sull’esempio fatto prima del contadino e dell’orto.

Non basta piantare il seme e annaffiarlo oggi per vedere i frutti all’indomani.

Occore tempo… la pianta deve crescere sana e forte, con i suoi tempi, senza fretta e con le attenzioni necessarie, quasi come un neonato. Poi quando il neonato diventa adulto lo si manda a lavorare e a produrre denaro per il papi. Ed ecco le rendite automatiche da sfruttamento.

Sto scherzando… ma c’è chi lo fa.

Ora torniamo al nostro esempio… serviranno mesi e anni prima che la nostra pianta possa produrre “le rendite automatiche”, cioè i frutti. Le tempistiche sono indicative, dipende molto dalla tipologia della pianta, così come nel business dipende molto dal modello di business… alcuni consentono di monetizzare in qualche mese altri in qualche anno, ma in ogni caso si tratta di tempi abbastanza lunghi, almeno all’inizio.

3° MITO: rendite automatiche infinite

Potrei fare l’esempio tenuto fino ad ora ma voglio cambiare metafora, per sbrigarmela più velocemente, se non capisci così sei un caso senza speranza e non farai mai un centesimo.

“Le rendite automatiche sono un fuoco che può ardere sempre, ma come ogni fuoco ha bisogno di qualcuno che ci butti dentro la legna per fare in modo che questo fuoco non si spenga.” (Davide Busoni)

E con questa ultima perla di saggezza hai 2 possibilità:

  1. far finta che ho detto stronzate e continuare a credere che esistano i soldi facili, veloci e infiniti
  2. prendere atto di ciò che ho detto accettandolo come verità ed iniziare a lavorare sodo

Se hai scelto la seconda possibilità congratulazioni, sei idoneo per creare Rendite Automatiche Multiple.

👉 Clicca QUI ed entra a far parte del Progetto RAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *